Claudia Galanti Calendario 2011 foto

Eccola in una versione che non t?aspetti: col pancione a fare spese per il beb? in arrivo. Stiamo parlando di Claudia Galanti, ex valletta, ex naufraga dell?Isola dei famosi, sex symbol del calendario For Men 2011, nota anche per i suoi flirt con personaggi facoltosi e famosi come l?immobiliarista Stefano Ricucci, con cui nel 2008 sembrava a un passo dalle nozze e da cui ha rotto, facendo volare stracci e insulti.

Ma ora si ? presa la sua rivincita: ha portato a Milano il suo uomo, si ? fatta accompagnare da lui in giro a fare shopping. E a quanto pare, tiene a farlo sapere in giro. “Si chiama Arnaud Mimran e non Mimmerans, come scrivono tutti”, dice Claudia. Aggiungiamo che ha 37 anni, ? parigino e rampollo di una ricca famiglia francese, “imprenditore nel real estate, cio? immobiliare”, precisa lei. Immobiliarista pure lui? In pratica, la versione con la erre moscia del suo ex Ricucci, verrebbe da pensare. “Eh no”, sbotta lei. “Ma come fa a venire in mente un tale accostamento. Quello l? [cio? Ricucci, ndr] ? brutto, grasso e nano. Arnaud invece ? bello, elegante e affidabile. Sono proprio due mondi diversi”.

Che monsieur Mimran sia ricco lo si capisce anche dal rotolone di banconote da 500 euro che tira fuori dalla tasca al momento di pagare i conti della sua signora. Non avr? paura a girare con tutti quei contanti? E qui la Galanti si arrabbia: “Che domande… Mai prelevato al bancomat? Non enfatizziamo cose cos? futili. I soldi sono una cosa sporca, brutta, arida”. Comunque, nonostante l?aridit? del denaro, quello ? davvero un uomo da sposare. Anche se Claudia vive gi? con lui a Parigi. “Be?, capitasse non direi certo di no”. Per? lo shopping milanese di questi giorni non era per il loro beb?. “Abbiamo comprato vestitini rosa, per la femminuccia di mia cognata, la sorella di Arnaud”, spiega lei. Quando far? shopping per mio figlio, sceglier? il celeste”, dice lei, per farci capire che suo figlio ? un maschietto.

Ecco le foto hot del Calendario 2011 di Claudia Galanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *