Bullismo al Grande Fratello ? Bell’esempio per i nostri figli

Il Grande Fratello nacque come format televisivo che aveva come fine anche quello sociologico: vedere le interazioni di un gruppo di sconosciuti costretti a convivere 24 ore su 24.
Con gli anni ? stato dimenticato questo aspetto ed ? stato sottolineato il successo portato da questo format e dai suoi surrogati.
In realt? l’esperimento sociologico fu falsato dopo la prima edizione perch? i concorrenti tendevano ad appiattirsi e ad essere tutti dei piccoli stereotipi di aspiranti star dello spettacolo (la colpa ? stata anche dei casting che miravano a questo) .
Infatti sempre in modo maggiore venivano selezionati concorrenti non proprio novelli della moda o dello spettacolo.
Abbiamo ritrovato interesse sociologico verso il GF quando quest’anno ? stata inserita la cosiddetta variabile impazzita.
Read more »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *