Come fare Drift al meglio


Iniziamo dalle fondamenta, ovvero proprio con la posizione di guida:il sedile andrebbe sostituito con uno altamente contenitivo, se l’ auto non ne è gi? dotata. L’ ideale sarebbe un sedile di tipo monoscocca per trattenere al meglio il corpo nelle sbandate più spettacolari e permettere al pilota di avere sempre il controllo del mezzo.
Importantissimo il volante: dato che è l’ interfaccia con la quale si comanda la macchina, è fondamentale che offra una presa sempre sicura. Da preferire la pelle scamosciata alla pelle liscia, mentre per il diametro si dovrebbe stare su dimensioni medie. Può essere d’ aiuto una forma a calice, spostata cioè verso il pilota tramite le razze, per avvicinare il volante stesso alle braccia del guidatore, senza per questo dover spostare avanti il sedile. Infine l’ assetto, forse una delle cose più importanti su cui lavorare, perché una macchina assettata per il drifting deraper? prima, meglio, e con un grande equilibrio, mentre con assetti improbabili il lavoro del pilota sar? doppio! Consigliamo quindi l’ adozione di un assetto a ghiere regolabili per poter variare l’ altezza della macchina, che andr? sistemata più bassa davanti e più alta dietro. Attenzione a non esagerare con la “bassezza” perché nei drift spesso le ruote sono a fondo corsa di sterzo per molto tempo e la mancanza di spazio potrebbe creare qualche problema di sfregamento tra passaruota e pneumatici.
Importante avere la barra duomi davanti e anche dietro, per aumentare la rigidit? della scocca che nel drift viene sottoposta a torsioni elevatissime, mentre le barre antirollio maggiorate possono fare la piattezza della vettura nei veloci campi di direzione e nel suo inserimento in curva.
Fondamentale la presenza del differenziale autobloccante, che vi permette di fare strada con la macchina in traversata. Se dovete acquistarne uno specifico, scegliete una percentuale di bloccaggio abbastanza elevata (50%), se invece la vostra auto ne è gi? dotata magari con una percentuale intorno al 20/25% come le BMW, potete anche evitare di cambiarle, o magari far ritarare il vostro da un bravo artigiano. I freni non necessitano di particolari attenzioni, ma ovviamente il freno a mano deve funzionare bene e subito!


Per concludere, i pneumatici, che fanno la differenza tra una macchina facile da guidare e un “cancello”! il nostro consiglio è quello di acquistare sempre uno o addirittura due treni di cerchi, anche in lamiera, di scorta, da usare per le esibizioni, e spostare la macchina su strada con i suoi cerchi originali. Per i pneumatici anteriori non badate a spese:davanti la macchina deve voltare bene. Ideali quindi gomme semislick omologate come le Yokohama Advan 048, o comunque gomme molto performanti. Per le posteriori invece, dovrete scoprire il lato più oscuro di voi stessi chiededndo ai gommisti della vostra zona gomme usate o da buttare.
In fine il nostro consiglio è quello di fare sempre tante prove e di variare un solo parametro per volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *